Info Utili

Reggio Emilia città senza barriere, a giorni il bando per l’accessibilità

Garantire la praticabilità di negozi e locali da parte di tutti. È questo l’obiettivo dell’iniziativa “Non sono perfetto ma sono accogliente. Sto con città senza barriere”, ideata per far si che le persone con disabilità o a mobilità ridotta possano accedere senza complicazioni agli esercizi commerciali del centro e quindi svolgere le attività quotidiane ordinarie come andare al ristorante, prendersi un caffè al bar, fare acquisti nei negozi.

Per ridurre gli ostacoli presenti e per rendere il centro storico sempre più inclusivo, il Comune di Reggio e Farmacie Comunali Riunite stanno per aprire un bando che consentirà a commercianti ed esercenti di accrescere l’accessibilità dei propri locali attraverso soluzioni tecniche e piccoli accorgimenti. Piccoli accorgimenti che però possono diventare grandi segnali di attenzione e fare la differenza per chi non ha piena autonomia. Come, ad esempio, l’installazione di tavoli accessibili alle sedie a rotelle, la disponibilità di menu in braille e di tovagliette con menu in simboli (per chi ha difficoltà cognitive o espressive), i campanelli a chiamata, le pedane e le rampe mobili.

<Si tratta di un nuovo progetto tra i tanti portati avanti negli ultimi due anni nell’ambito di Reggio Città senza barriere per contribuire ad abbattere le barriere non solo fisiche ma anche culturali. L’incontro tra i commercianti e una progettualità di interesse pubblico permetterà di avere benefici in termini di accessibilità in tempi anche brevi> ha commentato il sindaco Luca Vecchi illustrando l’iniziativa alla stampa.

<Il coinvolgimento delle associazioni di categoria nella costruzione del progetto è segno del riconoscimento sia dei vantaggi commerciali che l’iniziativa è in grado di generare ma anche dei diritti di accessibilità e dell’importanza dell’accoglienza dei luoghi del commercio> ha aggiunto l’assessore alle Attività produttive Natalia Maramotti.

L’avviso pubblico sarà disponibile sul sito di Reggio Emilia Città senza Barriere dal 26 settembre e si potrà presentare domanda entro il 27 ottobre. Gli esercenti interessati potranno aderire per richiedere il servizio gratuito di consulenza sull’accessibilità dei propri spazi e l’apposito kit del negozio accogliente, che comprende: una rampa mobile, richiudibile in poco spazio e facilmente trasportabile, o altra attrezzatura idonea allo stesso scopo; una vetrofania che permetta la riconoscibilità del negozio accogliente; un documento con le linee guida per migliorare la capacità di accoglienza e la propria professionalità.

Inoltre tutte le attività che risponderanno all’iniziativa saranno inserite in una sezione apposita del portale Reggio Emilia città senza barriere, per promuovere la loro opera di inclusione e di accoglienza.

In questa fase il progetto mette a disposzione il servizio di consulenza e le attrezzature per 50 esercizi commerciali tra negozi, botteghe, locali di ristorazione, con un investimento di circa 20mila euro.

Il progetto “Non sono perfetto ma sono accogliente. Sto con città senza barriere” è stato sviluppato in collaborazione con le associazioni di categoria

Pubblica commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*