Inchieste

I ristoranti solidali che danno lavoro a persone con disabilità

Un elenco in costante aggiornamento di ristoranti che, da nord a sud, praticano l’inclusione offrendo opportunità lavorative a giovani (e non) con disabilità. Locali che, oltre al buon cibo, mettono in tavola anche valori etici e di solidarietà

 

SICILIA

Un posto tranquillo – San Cataldo (Caltanissetta) – Ristorante. Vi lavorano persone socialmente svantaggiate, tra cui ragazzi con sindrome di Down. Aperto a cena venerdì, sabato e domenica o su prenotazione. Tel.  0934/580188

 

EMILIA ROMAGNA

La Lanterna di Diogene – Solara di Bomporto (Modena) – Osteria che propone genuina cucina emiliana, preparata con ingredienti coltivati direttamente dalla stessa azienda agricola o da agricoltori limitrofi. Nata dall’impegno dell’omonima cooperativa sociale, all’attività di ristorazione della Lanterna partecipano persone con vari tipi di disabilità. Orari: dal venerdì alla domenica apertura sia a pranzo che a cena; mercoledì e giovedì soltanto a cena. Tel. 059 80 11 01

 

LOMBARDIA

RAB -Milano – Caffè letterario, consultazione di libri e quotidiani, postazioni lavoro con wifi e stampanti, laboratori teatrali e artistici. Colazioni, spuntini, pranzi e aperitivi. Progetto della cooperativa la Baracca onlus, ha come oggetto sociale l’inserimento professionale di persone con disabilità intellettiva. Orari: lunedì chiuso; martedì/mercoledì 9.30-19.00; giovedì/venerdì/sabato 9.30-02.00; domenica 14.30-19.00    Tel 02/ 83 52 08 69

Laboratorio Procaccini 14 – Milano – Servizi di Catering e Banqueting per le occasioni più svariate. Ne fanno parte persone con disabilità mentale, assunte o tirocinanti.  Tel 02.6363.2795/6/7

Olinda – Milano – Ristorante, Bistrò, Catering. Negli spazi dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini. Persone con problemi di salute mentale qui trovano opportunità lavorative e un modo per avvicinarsi al mondo del lavoro

 

PIEMONTE

Tacabanda – Asti – È  il ristorante di riferimento di Albergo Etico, primo hotel italiano a essere gestito da personale con sindrome di Down. Entrambi si trovano nel centro storico della cittadina piemontese. Per contattare il ristorante: tel 0141 530999; cell 320 4949711

Caffè Basaglia – Torino – Ristorante, bar, centro culturale gestito da volontari e da persone con disagio psichiatrico. Orari: lun-ven dalle 12 alle 14; lun-sab dalle 19 in avanti. Tel. 011/2474150

 

LAZIO

La Locanda dei Girasoli – Roma – Ristorante Pizzeria. Vi lavorano persone con sindrome di Down. Mezzogiorno: lunedì – sabato per gruppi e su prenotazione, domenica – menu degustazione. Sera: tutti i giorni dalle 19,30 alle 24. Tel 06 761 0194

Trattoria degli Amici – Roma – Gestita da una cooperativa promossa dalla comunità di Sant’Egidio, dà occupazione a persone con disabilità affiancate da professionisti che si impegnano a titolo gratuito. Gli utili della trattoria sono finalizzati al progetto stesso. Tra le iniziative realizzate ci sono corsi sull’inserimento lavorativo e corsi di formazione per persone con disabilità nel campo della ristorazione. Orari: tutti i giorni  dalle 12.30 alle 15:00 e dalle 19:30 alle 23.30. Tel 06 5806033

Cooperativa Sociale Garibaldi – Roma – Una trattoria in cui lavorano ragazzi e adulti autistici. Il progetto di inclusione sociale e lavorativa non si ferma però alle attività del ristorante: la cooperativa ha creato anche un’azienda agricola di 4 ettari e un ‘agriautismo’ che può ospitare fino a 15 persone e che propone prezzi vantaggiosi. Tel  340-3480914

 

TOSCANA

I Ragazzi di Sipario – Firenze – Nato dall’iniziativa di un gruppo di genitori, quasi 10 anni fa, nel ristorante lavora un gruppo di ragazzi con disabilità intellettiva che sono anche soci dell’attività. Oltre alla ristorazione, sono organizzate anche molte altre iniziative come degustazioni di vini e spumanti, aperitivi “combinati” con la programmazione di film dello spazio Alfieri e organizzazione di Catering. Per pranzo (5 euro per primo, secondo, contorno, pane, coperto e acqua naturale) e per l’AperiCinema la prenotazione non è necessaria. Sabato e domenica invece l’apertura è soltanto su prenotazione. Nel menu sono previsti anche piatti vegetariani. Per informazioni: 327 268 6639

La Pecora Nera – Lucca – Ristorante nella bella piazza San Francesco, pieno centro storico, propone piatti della tradizione lucchese rivisitati in chiave innovativa. E conta sulla forza professionale di persone con disabilità intellettiva e relazionale (in collaborazione con Anffas Lucca), impiegate in cucina, in sala e nella gestione logistica. Orari: chiusura lunedì e martedì; mercoledì-giovedì-venerdì aperto dalle 19 alle 23; sabato e domenica aperto dalle 11 alle 15 e dalle 19 alle 23. Tel 0583 46 97 38

Risto Ca’ Moro (Social Bateau) – Livorno – Un ristorante, ma anche un peschereccio nel porto di Livorno, e pure un luogo di cultura, eventi, aggregazione. Non soltanto, però: Ca’ Moro – come scrivono nel sito – è anche una sfida alle difficoltà, da parte di un gruppo di ragazzi con abilità alternative. Aperture: venerdì e sabato sera, domenica a pranzo. Tel 391 4333025

 

PUGLIA

Teste Calde – Rutigliano (Bari) – Pizze e piatti di pasta oltre a serate a base di musica jazz. Qui sono stati inseriti dieci ragazzi diversamente abili grazie alla Cooperativa Dis-Abilità e Lavoro, coadiuvata da Comunità di Sant’Egidio. Orari: da lunedì a sabato, 20.00-01.00. Tel 340 698 1989

XFood – San Vito dei Normanni (Brindisi) – Ristorante. Vi lavorano diversi ragazzi con disabilità, in cucina e in sala. Per prenotazioni tel. 366 8913041

 

 

Ultimo aggiornamento 26 maggio 2017

Pubblica commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*